LIBERAZIONE TRATTENUTO PIEDI

CIRCOSTANZA
Di gruppo/Individuale.
All'aperto/al chiuso.
Con tute comode o con tuniche monocromatiche.
Clima di attenzione creato dal conduttore per percepire se stessi come un "intero", anche se l'incontro è con alcune parti del corpo.


DESCRIZIONE
Si svolge in piedi/seduti, da fermi o muovendosi nello spazio.
Gli interventi possibili sono:

1) 1) Percepire i propri piedi
Il conduttore invita a chiudere gli occhi e spostare l'attenzione sui piedi per percepirli nella posizione in cui si trovano in quel momento: se le dita sono in flessione o in ipertensione; se una parte sola del piede è appoggiata al suolo; se in generale la muscolatura è rilassata o tesa.

2) 2) Guardare i propri piedi
Il conduttore invita ad aprire gli occhi e spostare lo sguardo sui piedi, per cercare di coglierne attentamente la forma e i particolari.

3) 3) Decondizionare i piedi dai soliti movimenti
STIracchiare i piedi;
DOndolare i piedi;
ROteare i piedi.

4) 4) Scoprire il movimento insolito dei piedi
Il conduttore invita a fare movimenti del tipo:
a) strisciare lentamente i piedi con le dita capovolte sul pavimento;
b) camminare sul solo lato esterno o sul solo lato interno;
c) camminare con i soli talloni, o con le sole punte;
d) saltare con giro su se stessi, possibilmente a 360°.


5) Toccare i propri piedi
Toccare i piedi, con mano concava.


6) Massaggiare i propri piedi
Il conduttore invita ad afferrare un piede con le due mani massaggiando in sequenza:

a) la pianta con i pollici, facendo pressione;
b) la pianta con i pollici, che roteano in senso antiorario;
c) l'incavo tra le dita, con l'indice della mano;
d) l'intero piede, facendo pressione con le due mani;
e) la pianta con i pollici, che roteano in senso orario;
f) la pianta, camminando lentamente su vialetti cosparsi di piccoli sassi facendo
pesare, di passo in passo, tutto il corpo su un solo piede.


7) Stimolare movimento ritmico dei piedi con musiche
Il conduttore invita al movimento ritmico con la stimolazione di musica folcloristica greca, del tipo Sirtaki che accompagna danze in cui i piedi sono maggiormente agiti.


8) Atti possibili con i piedi
Il conduttore invita a dichiarare gli atti possibili con i piedi. Successivamente, con l'esempio, propone di compierne alcuni per evocare l'emozione connessa:
a) l'atto del dare calci a cuscini;
b) l'atto del pestare cuscini o pavimento;
c) l'atto dello schiacciare con la punta del piede un fazzolettino di carta;
d) l'atto dello scontrarsi con i piedi degli altri;
e) l'atto dell'incontrare i piedi degli altri.

 

OBIETTIVI
- Ristabilire il contatto corporeo.
- Allentare le tensioni muscolari.
- Scoprire zone rigide e doloranti.
- Liberare accumuli emotivi.
- Rilassare la mente.

FASE
Decondizionamento/Espressione.

LINGUAGGI
Movimento del corpo, voce.

STRUMENTI
Opzionali l'uso di tuniche monocromatiche, cuscini, musiche folcloristiche greche, fazzolettini di carta.

DURATA
Dai 10' ai 30', a seconda che il conduttore programmi uno o tutti gli interventi.

PERICOLI E LIMITI
Pericolo che qualche movimento intenso provochi danno alle strutture muscolo-tendinee; che emergano rimossi che il conduttore non sa gestire.


RIFERIMENTI
TEORICI
- Nucleo teorico del metodo EC;
- Teoria dei meridiani;
- Shiatsu.

ORIGINE
- Metodo EC.