LIBERAZIONE TRATTENUTO GINOCCHIA

CIRCOSTANZA
Di gruppo/Individuale.
All'aperto/al chiuso.
Con tute comode o con tute monocromatiche.
Clima di attenzione creato dal conduttore per percepire se stessi come un "intero" anche se l'incontro è con alcune parti del corpo.


DESCRIZIONE
Si svolge in piedi/seduti, da fermi o muovendosi nello spazio.
Gli interventi possibili sono:


1) Percepire le proprie ginocchia
Il conduttore invita a chiudere gli occhi, e percepire le ginocchia nella posizione in cui si trovano in quel momento: se flesse o rigide.


2) Guardare le proprie ginocchia
Il conduttore invita ad aprire gli occhi, e a spostare lo sguardo sulle ginocchia per cercare di coglierne attentamente la forma e i particolari, e stabilire la difficoltà a guardare il lato interno. Per visualizzarle completamente si deve usare un altro senso, il tatto, oppure la mediazione di uno specchio.


3) Decondizionare le ginocchia dai soliti movimenti, vedi intervento 4.


4) Scoprire movimenti insoliti delle ginocchia
Il conduttore invita a scoprire movimenti insoliti proponendo:
a) movimenti veloci laterali, del tipo tremore;
b) seduti o in piedi, far roteare prima un ginocchio e poi l'altro;
c) in piedi, da fermi, flettere al massimo le ginocchia senza mai cadere;
d) camminare con le ginocchia piegate e con il busto eretto;
e) camminare carponi;
f) cadere in ginocchio su dei cuscini;
g) seduti, a gambe incrociate, muovere verso il basso e l'alto le ginocchia con le mani.


5) Toccare le proprie ginocchia
TOccare le ginocchia..


6) Massaggiare le proprie ginocchia
a) Imprimere una lieve pressione con indice-medio-anulare a tutta la zona esterna e interna;
b) Sfiorare con il medio della mano, orizzontalmente, la parte interna all'altezza della giuntura.


7) Stimolare il movimento ritmico delle ginocchia con musiche
Non si effettua.


8) Atti possibili con le ginocchia
Il conduttore invita a dichiarare gli atti possibili. Successivamente con l'esempio propone di compierne alcuni per evocare l'emozione connessa.

OBIETTIVI
- Ristabilire il contatto corporeo.
- Scoprire maggior sensibilità per la parte.
- Liberare accumuli emotivi.


FASE
Decondizionamento/Espressione.


LINGUAGGI
Movimento del corpo, voce.


STRUMENTI
Opzionali l'uso di tuniche monocromatiche; di cuscini.

DURATA

Dai 10' ai 30', a seconda che il conduttore programmi uno o tutti gli interventi.


RITMO
Quello più proprio al singolo e al gruppo.


EVOCAZIONE
Quelle dichiarate di volta in volta dai partecipanti.


SIMBOLOGIA
Vedi lettura NV.


VERIFICA
Diminuzione o aumento di tensione in base alla consapevolezza delle proprie difese.


PERICOLI
E LIMITI
Che emergano rimossi che il conduttore non sa gestire.


RIFERIMENTI
TEORICI
- Nucleo teorico metodo EC.


ORIGINE
- Metodo EC.